Per info  clicca su gli sponsor che sostengono il progetto per lo sviluppo del Telemark in Italia

@ Manda una mail al sito @                                   Aggiornato 15 lug 2014

menu

logo data 1

 

 

 

 

 

Intervento di Dario Dalmas 17-09-2012

 

Dopo aver letto il documento e contributi annessi vi propongo anche le mie inutili riflessioni visto che forse non potrò essere presente:

Anch'io come Gherardo sono un po' di anni (meno di lui che è vecchio) che pratico ed assisto all'evoluzione del telemark tanto che insieme ad alcuni amici qualche anno fa abbiamo fondato un club.

Trovo eccezionale il lavoro di TSE perché ha unito gli sforzi di tanti piccoli club e si sa che l'unione fa la forza. Finalmente si vede un interesse trasversale al telemark dal punto di vista dell'età , della disciplina di provenienza e cosa mai vista prima da parte di stazioni sciistiche e media. L'esperienza di noi promoter e soprattutto del Telemark imprinting è importante perché ha dimostrato che è possibile coinvolgere persone a far telemark cosa che non era mai riuscita alle scuole sci, stazioni sciistiche ed organizzazioni varie.

A mio parere un eventuale figura di maestro di telemark dovrebbe essere separata dal maestro di sci per vari motivi:

1) evitare che il telemark venga proposto come variante antica, stravagante e faticosa dello sci

2) la mentalità di chi insegna telemark deve essere diversa di chi insegna lo sci che è più concentrato sulla prestazione che non sulla sensazione

3) gli attuali maestri trovano più facile e conveniente proporre un corso sci tradizionale piuttosto che un corso telemark,per cui, nella maggior parte dei casi, se non sapete sciare e chiedete un corso telemark vi verrà proposto prima un corso sci alpino... Se, al contrario, un maestro potesse insegnare solo telemark sarebbe motivato a spingere questa tecnica.

Ritengo importanti i raduni che permettono di avere visibilità e sono d'accordo sul fatto che dobbiamo slegare il telemark dall'immagine di gente in maglione e pantaloni di fustagno che scia con gli sci di legno questo per avvicinare anche le nuove generazioni ottimo il telemark freestyle .

La presenza di alcuni telemarker old syle è importante perché spiccando dalla massa attirano l'attenzione e permettono di agganciare in maniera simpatica i "normo-scianti"(chi non si ricordano della “paperella” del Puffo…)

 

Giù la piega!

Dario Dal Mas

 

 Tutte le foto pubblicate sono coperte da copyright, ne è vietato l'uso senza autorizzazione.